Cécile Azemar

Nasce e vive in Francia fino al 1985. Dopo la maturità si specializza come educatrice per l’infanzia all’università di Toulouse. Lavora presso strutture di accoglienza per ragazzi e bambini per diversi anni e poi in day-hospital con bambini autistici. L’esperienza con loro segna  l’inizio della ricerca sui campi sottili e sulla comunicazione non verbale. Segue un master in comunicazione all’università di Bordeaux.

Nel 1979 comincia lo studio del tai-chi che continua tuttora.

Insegna Tai Chi Chuan a Catania e provincia dal 1985 e si dedica da più di 30 anni alla trasmissione di questa disciplina.

Studia Tai Chi con Anya Méot a Parigi dal 1981 al 2011 (federazione francese di tai chi).

Ha praticato aikido in Francia e in Italia dal 1980 al 1992.

Studia e segue Master Tung Kai Ying dal 1987 al 2012 (Tung Academy Los Angeles).

Studia chikung e fondamenti del tai chi con Andrey Serednyakov (I.A.R.I San Pietroburgo).

Ha partecipato a numerosi seminari e congressi in Francia, in Europa e nel mondo.

Ha organizzato Workshops e incontri a Catania con diversi insegnati e con il maestro.

L’incontro con Nina Zenner a Catania, e la sua vicinanza per più di 15 anni hanno segnato e permesso di integrare un percorso corporeo e un tocco speciale, Nina proponeva un percorso di eutonia (consapevolezza del movimento e dello spazio) e di accompagnamento al parto e accoglienza del neonato.

Appassionata nella ricerca del campo energetico umano, si dedica allo studio dell’anima e dei chakras (simile alla scuola di Barbara Brennan) e negli ultimi 20 anni ha integrato questo studio con le conoscenze ed esperienze della pratica del tai chi.

Diplomata come insegnante di yoga del suono, presso la scuola “des Arts de la Voix” in Francia con Patrick Torre nel 2011, continua con regolarità a seguire i suoi insegnamenti con molto entusiasmo.

Partecipa dal 2012 agli incontri dell’associazione “Point d’Emergence” a Parigi, scuola di tai-chi, ascolto interiore, apertura del cuore e gioia del movimento.

Lascia la porta aperta a nuovi orizzonti.

 

È tempo
di una danza
nella stanza segreta
movimenti lenti e veloci
all’unisono
energia di un soffio
potenza dei corpi
un sorriso di luce
in una danza fuori dal tempo
M.B.